Indirizzo Musicale

Il corso strumentale, qualificante l'offerta formativa dell’intero Istituto, ha un suo punto di forza nel finalizzare le lezioni individuali dei singoli strumenti e collettive  di musica d’insieme anche alla preparazione di concorsi e performance da eseguire in pubblico. Obiettivo generale è valorizzare la creatività e le potenzialità espressive degli alunni attraverso il linguaggio universale della musica

  I C Cossato.mov

(video presentato all' Ufficio Scolastico Regionale)

 

 

L’istituto comprensivo di Cossato ha partecipato con orchestra e coro al concorso musicale “Suonare, cantare, danzare” di Casale Corte Cerro di Ramate ad Omegna.  Ad esibirsi,  alunni dell’indirizzo musicale della scuola secondaria di primo grado e classi terze e quinte della scuola primaria di Masseria per un totale di 133 allievi che hanno conseguito il primo premio. Si sono inoltre esibiti in qualità di solisti, conseguendo lusinghieri risultati, i seguenti alunni:  

Giulia La Centra: canto primo premio

Viola Venezia: sassofono primo premio 

Zappaterra Claudia: violino primo premio 

Francesca Marcone: pianoforte primo premio 

Federica Zanardo: pianoforte primo premio 

Alessandro Caucino: sassofono secondo premio 

Alice Venezia: pianoforte secondo premio 

Giacomo Aversano: pianoforte secondo premio 

Paola Bagatella: pianoforte secondo premio 

Emilio Barausse: pianoforte secondo premio 

Daniel Mele: clarinetto terzo premio 

Matteo Zanta: clarinetto terzo premio 

Thomas Torrente: sassofono terzo premio 

Gregorio viola, Arianna Masin, Carlotta Bocchi, Emma Boggian, (quartetto di clarinetti) terzo premio 

Giulia La Centra: sassofono terzo premio 

Le esibizioni in pubblico rappresentano:

        per la scuola un momento in cui

  •  si apre al territorio
  • intreccia relazioni positive con altre istituzioni
  • evidenzia all’esterno un’immagine che valorizza attitudini e talenti individuali

        per gli alunni un momento formativo rispetto

  • alla propria capacità di riconoscere e controllare la propria emotività
  • alla possibilità di esprimere se stessi “ascoltando” gli altri e cooperando con essi
  • alla possibilità di sviluppare un senso critico rispetto alle proprie performance, utile anche per l’orientamento per il proprio corso di studi
  • all’importanza sociale di coltivare le arti e la cultura 

         per le famiglie un momento

  • di condivisione della vita scolastica
  • di partecipazione, anche emotiva, alle performance dei figli
  • di coinvolgimento attivo nelle proposte formative della scuola

 

 

LA REGIONE IN MUSICA

Questo sito utilizza cookie tecnici.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Cookie